AgioMetrix: l’azienda tecnologica, eccellenza 100% italiana

Il Gruppo AgioMetrix nasce nel 2015 dalla sinergia tecnologica delle aziende Agiotech srl e Metrix 3D srl.

Le sue radici sono però ben più profonde. Agli inizi degli anni 2000, Antonio Giogoli, dopo una più che ventennale esperienza imprenditoriale di successo nel campo delle macchine automatiche di processo, decide di affrontare una nuova sfida nel nascente settore delle scansioni ottiche 3D: vede la luce Agiotech che da subito si contraddistingue sul mercato come azienda di servizi di ingegneria ad alto contenuto tecnologico. Digitalizzazioni tridimensionali di manufatti per analisi di qualità geometrico-dimensionali ed attività di reverse engineering sono una proposta fortemente innovativa che incontra i favori del mercato in molteplici settori: dall’automotive all’aerospaziale, dal navale all’architettonico e filiere collegate. I sensori si moltiplicano e le competenze si espandono velocemente.

La posizione nel bolognese, il cuore della motor valley, è strategica. La passione per i motori si respira ogni giorno e la Formula 1 è uno degli ambiti di lavoro più frequenti. Nel 2007 la gloriosa Scuderia Minardi di Faenza, divenuta da poco Scuderia Toro Rosso, sta iniziando un percorso di profonda riorganizzazione e modernizzazione per affrontare, sotto la nuova proprietà Red Bull, le sfide sportive del nuovo millennio. Nasce un nuovo reparto Qualità alla cui guida viene chiamato Pierluca Magaldi, ingegnere meccanico con esperienza decennale in multinazionali leader nel mercato automotive.

I servizi proposti da Agiotech sono di assoluto interesse per Toro Rosso e l’incontro tra Giogoli e Magaldi fa evolvere la collaborazione oltre il rapporto fornitore-cliente. Nasce una vera e propria partnership tecnico-tecnologica.

Magaldi dirige il reparto Qualità di Toro Rosso per 5 anni, periodo nel quale ha modo di conoscere ed usare la tecnologia Tomografica CT a raggi X: è amore a prima vista. La digitalizzazione 3D si espande consentendo di avere informazioni dettagliate anche sulle parti interne non visibili indispensabili sia per le analisi geometrico–dimensionali delle feature in sottosquadro che per vere e proprie caratterizzazioni strutturali e difettologiche, il tutto assolutamente in 3D.

A fine 2012 Magaldi e Giogoli si ritrovano a parlare di una nuova sfida imprenditoriale che incorpori la tomografia CT a raggi X nella proposta di servizi ad alto contenuto tecnologico di Agiotech: nasce l’idea di Metrix 3D, inizialmente come divisione tomografica di Agiotech e poi, nel 2015, come entità sociale indipendente.

Il gruppo AgioMetrix prende forma, si sviluppa e cresce anche con l’ingresso in azienda di Marco, figlio di Antonio, come socio e responsabile tecnico di Metrix 3D.

Da allora l’espansione del gruppo è stata costante, con l’acquisizione di nuovi sistemi tomografici unici sul mercato italiano: ad inizio 2017 entra in funzione la Y.CT modular da 600kV e 1500W che è tutt’ora la soluzione più potente presente sul mercato italiano (ce ne sono solo 15 nel mondo) e che ha consentito al gruppo di acquisire commesse di assoluto rilievo, sia in ambito automotive che in ambito aerospace e power generation.

Leggi anche...

Sorry - Comments are closed

Advertising

Advertising

Archivi

0

Your Cart